Avviso pubblico per la selezione di tutor interni pon Educazione allimprenditorialit

Avviso pubblico per la selezione di tutor interni pon "Educazione all'imprenditorialità"

Si comunica avviso pubblico di selezione, per titoli comparativi, per il reclutamento di tutor interni.

Avviso pubblico per la selezione di esperti interni pon Educazione allimprenditorialit

Avviso pubblico per la selezione di esperti interni pon "Educazione all'imprenditorialità"

Si comunica l'avviso pubblico di selezione, per titoli comparativi, per il reclutamento di figure professionali esperte interne.


Avviso pubblico per la selezione di un valutatore pon Educazione allimprenditorialit

Avviso pubblico per la selezione di un valutatore pon "Educazione all'imprenditorialità"

Si comunica avviso pubblico di selezione, per titoli comparativi, per il reclutamento di un valutatore.

Concorso EUSO

Concorso "EUSO"

Il giorno 28 Novembre 2019 alcuni alunni delle classi prime e seconde si sono messi alla prova partecipando al concorso E.U.S.O. – European Union Science Olympiads. Si tratta di una olimpiade per chi ha interesse per le scienze sperimentali, quali la Biologia, la Fisica e la Chimica; per chi ama osservare, provare, misurare; per chi vuole davvero toccare con mano come vanno le "cose" nel mondo scientifico. Grazie ad E.U.S.O., ragazzi non ancora diciassettenni hanno partecipato con molto entusiasmo alle prove. Di questi ragazzi solo 3, Cammarata (1A), Capobianco (2C) e Aliotta (2A) hanno superato la prima fase (Gara di Istituto) e Martedì 14 Gennaio 2020 presso il Liceo Scientifico "A. Volta" di Caltanissetta hanno preso parte alla seconda fase della gara (Ad un Passo dalla Nazionale). Auguriamo loro di andare a Padova per partecipare alla Gara Nazionale!


Open Day

Open Day

Open day sabato 14 dicembre, sabato 11, 18 e 25 gennaio dalle ore 9:00 alle ore 13:00. Venite a trovarci. Vi aspettiamo!

Iscrizioni anno scolastico 202021

Iscrizioni anno scolastico 2020/21

Iscrizioni anno scolastico 2020/21


Un click per la scuola

"Un click per la scuola"

Tu acquisti, Amazon dona alla Scuola! Visita il sito https://bit.ly/unClickPerLaScuola, e partecipa all'iniziativa. Potrai supportare gratuitamente la tua scuola preferita: Amazon donerà in forma di credito virtuale una percentuale dei tuoi acquisti, che la scuola potrà utilizzare per richiedere i prodotti di cui ha bisogno. Grazie!  

Il pleurotus Eryngii coltivato a scuola presso il laboratorio di produzione vegetale

Il pleurotus Eryngii coltivato a scuola presso il laboratorio di produzione vegetale

All’Istituto Tecnico Tecnologico "E. Morselli" di Gela è stato deciso, per valorizzare l’esperienza didattica diretta degli alunni della classe V sez. I indirizzo agrario, di coltivare durante il laboratorio di produzione vegetale: i funghi della famiglia "pleurotus", analizzandone quindi tutti gli aspetti che riguardano questi miceti eterotrofi; processo che è stato seguito sin dal principio osservando lo strato di spore inoculate e successivamente la nascita e lo sviluppo dei primi miceti. In particolare i funghi oggetto di studio sono stati di due varietà, appartenenti alla stessa famiglia ossia i Pleurotus Eryngii (volgarmente conosciuti come "cardoncello") e il Pleurotus Ostreatus (volgarmente conosciuti come "orecchione"); Questa scelta di coltivare due diverse tipologia di funghi è stata adottata per poter comparare non solo l’anatomia e la crescita degli stessi ma anche per monitorare i diversi sviluppi a parità di condizioni. Il progetto di coltivazione dei miceti volto al termine, può essere considerato un successo, per la rilevanza scientifica e analitica che ha avuto, permettendo dunque ai ragazzi uno studio attento e ravvicinato, nonché comprato grazie alla concretezza dell’esperienza. Un successo ottenuto anche grazie all’attività di coltivazione svolta che ha insegnato un metodo concreto ai discenti, che potrà essere replicato anche in completa autonomia e perchè no, favorendo in alcuni il desiderio di aprire una fungaia, attività economica in crescita nel nostro territorio. Questa esperienza è la dimostrazione che l’istituto "E. Morselli" promuove e integra nelle attività didattiche esperienze dirette che hanno un grande impatto sulla vita formativa degli studenti, garantendo una professionalizzazione che è un unicum nel panorama locale. Per tale motivo si ringrazia la Preside per la piena fiducia accordata e gli insegnanti che hanno lavorato per la buona riuscita di questo progetto che ci si auguri possa essere solo uno tra i tanti che si succederanno. Gli alunni della V sez. I e gli insegnanti.


Enza Zaden affianca i periti agrari del futuro

Enza Zaden affianca i periti agrari del futuro

Il mondo della scuola e quello dell'impresa possono lavorare fianco a fianco per costruire insieme il futuro dell'orticoltura. Proprio ciò che ha fatto Enza Zaden con l'Istituto tecnico tecnologico Emanuele Morselli di Gela (Caltanissetta): in Sicilia la ditta sementiera ha avviato una proficua collaborazione con la scuola, sfociata recentemente in una nuova serra sperimentale a servizio del corso di agraria. Innovazione in orticoltura Il taglio del nastro c'è stato il 22 novembre scorso, in occasione del convegno "Innovazione tecnica e tecnologia nelle colture protette e miglioramento genetico: la sfida del terzo millennio". Un appuntamento che ha coinvolto le autorità locali, dal sindaco di Gela Lucio Greco all'assessore comunale all'agricoltura Grazia Robilatte, dal presidente del Collegio nazionale periti agrari e periti agrari laureati Mario Braga al segretario dell'Ordine dei dottori agronomi e dei dottori forestali di Caltanissetta Orazio Giudice in rappresentanza del presidente; e poi ancora i dirigenti regionali Biagio Dimauro e Giuseppe Santoiemma e per finire Vincenzo Mondello, consigliere dell'Ordine dei dottori agronomi di Caltanissetta e technical sales representative di Enza Zaden Italia. L'intervento di Enza Zaden Ai ragazzi dell'Istituto Morselli di Gela, Vincenzo Mondello ha parlato del processo di innovazione varietale. "Un processo che richiede come minimo sei anni: serve tempo, creatività e dedizione. Prima di tutto ci chiediamo quali ortaggi nel mercato internazionale saranno necessari tra 6-12 anni: quale gusto, forma, grandezza e per quali funzioni di uso? Così ricerchiamo i trend e puntiamo ad anticiparli". Il tecnico commerciale di Enza Zaden ha poi illustrato il funzionamento del breeding moderno e le esigenze di ottenere immunità, resistenze e tolleranze. "Tutti elementi - ha precisato - con cui ottenere più sostenibilità, ridurre l'input chimico e aver così un minor impatto ambientale". La serra sperimentale e l'impegno di Enza Zaden Per la nuova serra sperimentale dell'Istituto tecnico di Gela, Enza Zaden Italia ha fornito diverse varietà di ortaggi: zucchino bianco e verde, melanzana striata e nera, i peperoni snack del progetto Tribelli nelle tre varianti di colore, e poi ancora ciliegini rossi e gialli, datterini rossi, gialli e arancioni, pomodori della tipologia marmande. Inoltre la ditta sementiera ha affiancato gli studenti nella preparazione e nella gestione dell'impianto serricolo. Il commento della dirigente scolastica Gela è un territorio conosciuto per il polo petrolchimico e la sua non facile eredità. Cinque anni fa è stata lanciata la scommessa di avviare un corso di agraria nell'Istituto tecnico della città, una scommessa vinta, visto che al termine di quest'anno scolastico ci saranno i primi 12 diplomati in agraria e l'attenzione verso questa proposta formativa, come racconta la dirigente scolastica Ina Ciotta, è crescente. "L'obiettivo è creare interesse verso l'agricoltura: in un territorio come quello di Gela che è stato per lungo tempo industrializzato, le persone hanno perso contatto con le opportunità che il settore primario può dare - spiega la professoressa Ciotta - In questo senso il partenariato con le aziende private è fondamentale: il confronto con Enza Zaden può appassionare i nostri studenti e formare professionalità che possono diventare una risorsa per il territorio. Una sinergia avviata con entusiasmo e soddisfazione: lo scorso anno i nostri ragazzi sono stati ospitati presso il centro di ricerca di Enza Zaden e quest'anno la collaborazione è proseguita con l'allestimento della serra sperimentale. Voler investire sul futuro dei nostri ragazzi ci accomuna con l'azienda: l'indirizzo agrario è nato privo di laboratori e per noi era importante avere questa struttura. Un risultato che ci riempie di orgoglio e ci dà ulteriori stimoli per il futuro". Fonte: ufficio stampa Enza Zaden


Beni comuni laboratorio socio  culturale

Beni comuni: laboratorio socio - culturale

Dal 12 al 19 dicembre con l'I.T.T. "E. Morselli"


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.